Un contadino dalla parte della vita

18 gennaio 2017 - Tonio Dell'Olio

Cedric Herrou è un giovane contadino che vive in Francia al confine di Ventimiglia, a Breyl sur Roya. Trovandosi sulla rotta degli immigrati che si vedono costretti alla clandestinità per via del blocco francese della frontiera, nei mesi scorsi ha ospitato diverse centinaia di persone che tentavano di attraversare il confine. Tra questi molti bambini. Per questa ragione è stato portato a processo davanti al tribunale di Nizza dove ha ammesso la sua “colpa” dicendo che non potrebbe chiudere la porta in faccia a tanta disperazione e che “questo è il momento di alzarsi in piedi”. Per l’accusa di favoreggiamento rischia fino a cinque anni di carcere e una pesante sanzione. La sentenza è attesa per il 10 febbraio. Penso che sia bene che l’esempio di Cedric Herrou, obiettore di coscienza, sia conosciuto perché la sua situazione non è diversa da quella dei pescatori di Lampedusa che obbedendo alla legge del mare hanno sempre scelto di mettere in salvo vite umane. Di Herrou nei giorni scorsi ha parlato il New York Times. Da noi silenzio pressoché tombale. Forse abbiamo paura che la gente torni ad essere semplicemente umana.

(Fonte: comune-info.net)

Ultimo numero

Identità maschile
MAGGIO 2017

Identità maschile

Essere uomini oggi: cosa cambia?
Fragilità e stereotipi, ruoli ed emozioni,
in una società complessa e fluida:
è tempo di ridefinire un’identità di genere plurale.
È tempo di scrivere relazioni nuove e più autentiche.
abbonatiscrivi ad alexscrivi alla redazione

articoli correlati

Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.4.1.62