A cura dell'associazione Il cerchio e la vita (facebook.com/ilcerchioelavita)

A cinque anni dalla pubblicazione dell'enciclica Laudato Si', è tempo di lasciar riposare il cosmo e di sanare la nostra relazione con gli altri esseri viventi, con la natura e dentro di noi. Dall'ecologia integrale alla spiritualità del creato e alla cosmologia. Perché siamo tutti connessi e chiamati ad avere cura della nostra terra. Saremo finalmente in grado di recuperare la custodia necessaria del creato e la giustizia sociale? Perché camminano insieme.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

A cinque anni dall'Encicicla sociale Laudato Si', proviamo ad ascoltare in modo più profondo e riconciliato il respiro del cosmo.

 

Mentre immaginiamo e scriviamo questo Dossier siamo nel Tempo del Creato (cfr. seasonofcreation.org per approfondimenti sul tema), che si estende dal 1 settembre, Giornata del creato, al 4 ottobre, San Francesco d'Assisi. È un tempo per fare memoria della nostra relazione con la Casa comune, questo spazio sacro di cui noi siamo parte. 

Ecologia integrale e pensiero classico: quali conversioni e quali modelli trasformativi in epoca di mutamenti non comuni?

 

Credo che sia oramai chiaro a tutti che parlare oggi di ecologia integrale, o profonda, qui da noi in Occidente, debba avvertirsi sempre di più come un appello pressante a una non rinviabile trasformazione personale, cioè una metanoia radicale e una conversione decisa negli stili di vita come negli atteggiamenti di pensiero,

Dalla crisi a una nuova stagione di speranza. Intervista a suor Alessandra Smerilli.

 

Come è nata l'idea di scrivere questo libro?

Il volume raccoglie il mio percorso di ricerca e i temi che ho affrontato negli anni occupandomi di economia.

Interconnessione, la legge dell'universo: teologi e scienziati reinterpretano e riscrivono il rapporto tra noi e il cosmo.

 

"Ecco tutta la storia in un rigo", ha scritto il cosmologo Brian Swimme: "Si prende l'idrogeno e lo si lascia tranquillo, e lui si tramuta in roseti, giraffe ed esseri umani".

L'ecologia integrale con viscere di donna: guida per uno spazio generativo.

 

L'ecologia integrale non è un tema da studiare solo intellettualmente, deve essere vissuta, incarnata, trasformata in esperienza in movimento. L'interconnessione di cui papa Francesco parla, e prima di lui tante e tanti altri, è una realtà di cui renderci consapevoli; esiste già, è necessario entrare in connessione con questo movimento cosmico. 

Dalla fisica alla spiritualità: quattro passi per restare umani.

 

La fisica, in particolare quella quantistica, ha influenzato l'evolversi del pensiero legato alla nuova cosmologia in modo preponderante negli ultimi decenni. Con questa riflessione provo a verificare, a far scaturire dalla fisica (o almeno da ciò che ne sappiamo finora) delle lezioni di spiritualità per la donna e l'uomo di oggi.