A cura di Nicoletta Dentico

La questione dei vaccini contro Covid-19 ripropone, dopo 25 anni di mobilitazione e azioni legali, la apparente priorità del diritto di proprietà intellettuale sul diritto alla salute. Il primo, un diritto privato e a tempo. Il secondo, un diritto umano universale permanente.
Neppure in uno scenario pandemico, con quasi 7 milioni di morti reali dovuti al nuovo coronavirus, i governi sembrano disposti a sospendere e ripensare il regime
di monopolio che incentiva l’innovazione scientifica.
Se non ora, quando?

Per scaricare il PDF clicca qui

Per ascoltare i podcast degli articoli di questo Dossier clicca qui

Diritti di proprietà intellettuale e rovesci sul diritto alla salute.

 

L'85% dei vaccini contro Covid-19 viene somministrato nei paesi ricchi, e i paesi a medio e basso reddito ricevono solo 0,3% delle dosi che servono alla loro immunizzazione. Lo ha ricordato Mario Draghi aprendo il summit sulla salute globale organizzato dal G20 e dalla Commissione europea il 21 maggio scorso a Roma.

Qualifica Autore: Docente Università di Siena, Forum sulle Disuguaglianze e Diversità

Il capitalismo dei monopoli intellettuali: storia, passaggi, contraddizioni. Sono conciliabili democrazia e capitalismo?

 

Al di là delle varietà nazionali di capitalismo esistite in diversi momenti della storia, il capitalismo si è caratterizzato per tratti e dinamiche molto differenti in diverse epoche. L'epoca che viviamo può essere utilmente vista come quella del capitalismo dei monopoli intellettuali.

Bill Gates e i retroscena dei vaccini contro Covid-19.

 

Una delle mosse più sconsiderate di Donald Trump nella fase iniziale della pandemia coincise con il tentativo di accaparrarsi in anticipo, sborsando un miliardo di dollari, il brevetto di un promettente vaccino ricercato da CureVac, una biotech tedesca che stava lavorando su Covid-19, per conto del popolo americano.

Qualifica Autore: Giurista

Le regole della proprietà intellettuale in tempo di pandemia.

 

È lecito chiedersi in che misura le politiche della globalizzazione adottate negli ultimi decenni abbiano esacerbato la gestione della pandemia fino a questo momento.

Qualifica Autore: Istituto di Medicina Tropicale di Anversa

Un'altra ricerca farmaceutica è possibile e necessaria.

 

Se la ricerca di un farmaco curativo non ha ancora ottenuto risultati decisivi, la ricerca di un vaccino è già straordinariamente ricca non solo di iniziative, con più di 200 progetti avviati, ma anche di risultati.

Qualifica Autore: Presidente di MSF Italia

Nessuno può salvarsi da solo.

 

L'elemento principale da considerare quando si parla di Covid-19, e che non andrebbe mai dimenticato, è che si tratta di un virus nuovo, sconosciuto fino alla fine del 2019, di cui si stanno ancora scoprendo le caratteristiche.