"Il Covid ha accelerato e amplificato molte delle urgenze e delle emergenze che riscontravamo e ne ha rivelate tante altre. Secondo alcuni recenti dati di agenzie internazionali, si parla di 'catastrofe educativa'…

Una fraternità non può costruirsi senza un'attenzione specifica a una sana economia e al bene comune. A colloquio con una giovane musulmana.

 

"C'è un episodio della sua vita [di san Francesco] che ci mostra il suo cuore senza confini, capace di andare al di là delle distanze dovute all'origine, alla nazionalità, al colore o alla religione.

Nonviolenza e cause ambientali: "Ambiente svenduto", la sentenza Ilva e la resistenza di una città.

 

Avrete tutti visto e ascoltato le dure condanne alla fine del processo Ilva, nato dall'inchiesta Ambiente Svenduto. Un processo con condanne a oltre venti anni di carcere per reati gravissimi fra cui disastro ambientale, avvelenamento delle sostanze alimentari, omicidio colposo e associazione a delinquere.

Le associazioni prendono posizione dopo le forti pressioni del complesso militare-industriale per modificare le norme e ridurre i controlli in tema di export di armi: difendiamo la legge 185/90.

 

Siamo di fronte a un'azione concentrica per smantellare le norme nazionali e le procedure che regolamentano le esportazioni di armi e di sistemi militari.

Proseguiamo il viaggio tra le parole cardine che, dal primo numero, hanno accompagnato il progetto editoriale di Mosaico di pace. Trent'anni al servizio della pace, della giustizia
e della cura del creato. Accanto ai poveri.

 

La Chiesa del grembiule è l'espressione tipica con cui mons. Tonino Bello – promotore e sostenitore ideale di Mosaico di pace – amava definire e vivere la Chiesa, rifacendosi al gesto di Gesù, che nel momento sublime dell'istituzione dell'Eucarestia

Falcon Strike 2021: le esercitazioni aeronavali che hanno coinvolto diverse regioni italiane hanno messo alla prova i nuovi cacciabombardieri F-35.

 

Maggio 2021, operazione "Guardiani del Muro", quasi due settimane di bombardamenti israeliani nella Striscia di Gaza, l'ennesima carneficina a danno della popolazione palestinese. In Italia quasi tutte le forze politiche si sono schierate con gli aggressori, ma c'è stato uno zoccolo duro che crede ancora nel diritto e nei processi di pace.

Primo Mazzolari, parroco di Bozzolo, è esempio di libertà e obbedienza critica. Precursore dell'obiezione di coscienza, profeta spesso inascoltato.

 

La figura del parroco di Bozzolo si staglia come una delle più importanti e rappresentative nella storia della Chiesa e della società italiana della prima metà del Novecento. La lezione mazzolariana, apparentemente periferica e marginale, che prendeva le mosse da un'umile canonica di un piccolo paese della pianura padana, è diventata col tempo una voce alta e ascoltata. 

Curdi e armeni: popoli diversi accomunati da subalternità a poteri centrali. Storie sovrapposte, intrecciate da confini, religioni, conflitti.

 

I curdi e gli armeni sono due popoli diversi per origini, cultura, religione e lingua, ma per secoli hanno condiviso una storia di subalternità rispetto ai poteri centrali delle entità politiche in cui sono stati di volta in volta inseriti, condizione che li ha contrapposti, talvolta ponendoli in aperto conflitto.

Chiese e partecipazione: dove sono i giovani e come vivono l'appartenenza religiosa o l'adesione a una fede? Breve viaggio in un mondo che cambia.

 

Da un anno a questa parte la vita di ognuno di noi è stata sconvolta dalla pandemia e chi avrebbe mai potuto pensare che una delle sue conseguenze sarebbe stato un incremento senza precedenti di giovani fedeli.

Parliamo ancora di Iraq dopo il viaggio del Papa. Intervista a Chiara Cruciati, giornalista de il manifesto, inviata in Iraq a fine maggio. 

 

"Mi ha colpito subito, nel viaggio per entrare a Sinjar, che i controlli ai vari check-point sparsi sul territorio non erano effettuati da soldati del governo ma da varie milizie locali, in alcune zone anche da miliziani molto 'vicini' alla Turchia.

Dai Comuni della Sardegna alle delibere per il disarmo nucleare: il ruolo degli Enti locali nella costruzione della pace.

 

Mi sembra quasi un dovere morale iniziare questa mia riflessione con le parole del grande sindaco di Firenze: "Non ascoltate coloro che dicono in modo tanto superficiale: bisogna interessarsi delle lampadine e non della pace. Costoro ignorano che solo aprendo le porte esterne della città è possibile aprire, e ampiamente, quelle interne". "Ogni città è un candelabro destinato a far luce al cammino della storia" (Giorgio La Pira).

Il risveglio sociale in Colombia. Il grido di rabbia e di speranza della gioventù colombiana non rimanga inascoltato!

 

Lucas Villa aveva 37 anni, è morto l'11 maggio, dopo giorni di agonia nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Pereira. Era stato ferito da 8 colpi di pistola mentre marciava per le strade della sua città, partecipando allo sciopero nazionale.

Ripercorrendo l'opera desacralizzante del premio Nobel scomparso cinque anni fa, Marco Campedelli si mette alla scuola del teatro viaggiante del Nazareno.

 

Dopo Alda Merini è la volta di Dario Fo. Marco Campedelli insegue gli irregolari perché nella decostruzione dell'ordine lui trova il Vangelo. Eretico, forse sempre. Il Vangelo di Gesù, che i poteri sacri e profani hanno cercato di tirare dalla loro parte per costruire sistemi, regole, manichini più o meno ideologici, in realtà non gli appartiene.

Una lettura della parabola del Buon Samaritano con lo sguardo di don Tonino. Occorre prevenire le cause del disagio e dell'emarginazione.

 

Dinanzi ai vari scarti umani che la società lascia al margine, don Tonino non si ferma a sollecitare la presenza di chi dia una risposta all'emergenza e faccia assistenzialismo medicando le ferite (ovvero quello che lui chiama il Samaritano dell'ora giusta), né ritiene che possa ritenersi esaurito il compito del soccorritore nella cura e nella riabilitazione della vittima (agire che caratterizza il Samaritano dell'ora dopo).

La vicenda tragica di Saman Abbas apre un capitolo doloroso quanto urgente: la violenza contro le donne non ha giustificazioni né religiose né civili. E non giustifica islamofobie.

 

Quella di Saman Abbas, la ragazza di origine pakistana uccisa a Novellara, è la storia tragica di una ragazza che ha perso i suoi punti di riferimento: l'amore della sua famiglia, la protezione delle autorità che sono preposte a questo scopo, l'inclusione nella società civile che ha girato gli occhi dall'altra parte.

A cura di Mauro Castagnaro e Anna Scalori

Da "Un altro mondo è possibile" a "Un altro mondo è urgentemente necessario". Ripartire dalle mobilitazioni di Genova per costruire un mondo più giusto attraverso l'impegno personale
e collettivo: questa la sintesi del Dossier. Focus sugli eventi di Genova 2001, la molteplicità dei protagonisti e dei contenuti, la repressione e la frammentarietà del giorno dopo.
E il domani.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF