Nessuno può salvarsi da solo. Ripartire dal Covid-19 per tracciare insieme sentieri di pace.
Papa Francesco
56^ Giornata Mondiale della Pace

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura della Redazione

La Pacem in terris e i suoi pilastri: l'amore, la verità, la giustizia e la libertà

La Pacem in terris è l'enciclica del cambiamento. Gli occhi aperti sul mondo per entrare in dialogo con popoli e prospettive. La nonviolenza come nuova chiave di svolta.
L'amore, la verità, la giustizia e la libertà come pilastri. Ieri e oggi. Cosa può dire a noi un documento scritto sessant'anni fa? Quali letture sono possibili e quali strade
si aprono?

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Un anno di guerra. Di vittime e di esodi. E di armi, anche nostre. 

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Marcella Orsini

Quando la pace e il futuro arrivano dalle donne

Il nostro percorso all'interno dei pilastri Protezione, Prevenzione e Partecipazione della Risoluzione delle Nazioni Unite 1325/2000 su Donne, Pace e Sicurezza, giunge alla sua terza tappa. Le donne sono protagoniste di un cambiamento anche nelle zone di guerra. Ci siamo messe e messi in ascolto, abbiamo conosciuto donne con forti esperienze di conflitto. Come si può rendere viva e concreta la partecipazione delle donne ai processi di pace? Quali linguaggi si possano utilizzare? Un Dossier che raccoglie voci ed esperienze da diversi Paesi del mondo.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Come fare la pace sulla terra, senza re-immaginare il nostro rapporto con il pianeta, a partire dalla scelta della politica di occuparsi con urgenza della nostra casa comune?

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Nicoletta Dentico e Caterina Del Colle

"La Pace in terra, anelito profondo degli esseri umani di tutti i tempi, può venire instaurata e consolidata solo nel pieno rispetto dell'ordine stabilito da Dio" (Pacem in terris, 1). Se sessant'anni fa la minaccia all'ordine dell'universo era decifrata nell'incubo nucleare della Guerra Fredda, oggi al pericolo dell'escalation nucleare si aggiunge la catastrofe ecologica di derivazione antropocenica. Terra, acqua, aria e fuoco sono gli elementi vitali della creazione e della vita, il nostro punto di partenza
per rileggere la Pacem in Terris e la contemporaneità. A cominciare da questo Dossier.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Il tempo dei profeti. Dell'oggi. Don Milani e don Tonino sono attualissimi. Più di ieri.

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Andrea Bigalli 

Quale eredità di don Lorenzo Milani nella vita e nell'azione pastorale di don Tonino Bello? Quest'anno ricordiamo due grandi profeti: a 30 anni dalla morte di don Tonino e a 100 dalla nascita di don Milani, rileggiamo il loro messaggio rivoluzionario. Dalla nonviolenza alla pedagogia, dalle relazioni alla coscienza e al superamento dell'io. E, naturalmente, all'obiezione di coscienza. Anzi alla coscienza dell'obiezione. Necessaria oggi come ieri.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Fare pace oggi è difendere l'acqua, perché fonte di vita.

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura della Redazione

"Laudato si', mi Signore, per sor'acqua, la quale è molto utile et hùmele et pretiosa et casta": come fare pace senza garantire un bene essenziale come l'acqua a tutti
i popoli della Terra? Prosegue il nostro viaggio attraverso i quattro elementi della vita. Dopo la terra, l'acqua. Perché ne siamo sempre più privi.
Perché fonte di vita ma deturpata a bene privato, finanziarizzato. Perché bisognosa di tutele ambientali e politiche.
Come proteggere questa fonte di vita primaria?

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

È il trionfo del complesso militar-industriale.

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Patrizia Morgante e Ilaria Napolitano

Come costruire relazioni vere in una società iper-performativa e competitiva? Come ritrovare il senso e il valore del riposo nel rumore che costantemente ci abita?
Recuperare il tempo per fermarsi oggi equivale a resistenza, necessaria per uscire da un sistema capitalistico e iperattivo che ci identifica con il lavoro e con la produttività, con l'efficienza e con la ricchezza prodotta. L'inattività ha una "sua architettura".  

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Dalla Pacem in terris a noi. La conversione ambientale, l'energia sostenibile, la giustizia energetica e il fuoco della poesia.

Che cura e che vola alto. 

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura della Redazione

Distrugge, annienta. Il fuoco sta devastando il pianeta e le sue specie. Dopo la Terra e l'Acqua, queste pagine sono dedicate al Fuoco. Perché la pace passa dalla cura.
Della nostra Casa comune e dei boschi, delle foreste e delle comunità. Perché rosso è il fuoco dell'amore, della passione e dell'attenzione ai beni e alle persone.
Perché tante sono le possibilità di vita dignitosa se le energie sono sostenibili e distribuite equamente in tutto il pianeta.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

La Pacem in terris oggi passa anche dall'Aria, quella che respiriamo e quella che, come soffio di vita, ci abita.

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura della Redazione

Si completa con questo Dossier, dedicato all'Aria, il nostro viaggio nella Pacem in terris riletta oggi.
Abbiamo attraversato i quattro elementi costitutivi della Vita perché far pace oggi vuol dire prendersi cura della vita stessa in ogni sua forma ed espressione.
Così, dopo la Terra, l'Acqua, il Fuoco, parliamo di Aria.
Di alito divino e di quanto, nella costruzione capitalistica dell'esistenza, ci toglie respiro.
Parliamo di inquinamento e dei maggiori responsabili, di popoli indigeni, di Pachamama e di diritti dell'ambiente. 

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Le società si sono sviluppate in modo androcentrico e patriarcale per millenni.
Non basta più parlare della condizione delle donne. Occorre parlare del maschile

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Davide Varasi (monaco di Bose)

Cosa significa oggi essere maschi? Quali cambiamenti nella maschilità sono avvenuti e quale relazione con il proprio corpo e il resto del mondo?
Ripartiamo da una riflessione sulla maschilità nelle Chiese.
Da ruoli, percezioni, relazioni. Dal corpo e dal potere. Per innescare cammini di rinnovamento relazionale fuori e liberi da ogni stereotipo.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

Dedicato a don Luigi Bettazzi, operatore di pace e protagonista del Concilio e della Chiesa dei poveri.

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura della Redazione

Don Luigi Bettazzi, nella sua lunga e feconda esistenza, ha superato frontiere, attraversato Paesi e oceani, mediato conflitti. È stato protagonista profetico e nonviolento di eventi e storie diverse in politica, nella Chiesa, nella società. In queste pagine, persone che hanno camminato con lui lungo la strada dell'impegno e del servizio, ne tracciano un profilo. Colorato e composto di tasselli diversi come un mosaico.
Un profilo che parla all'oggi ed è proteso al futuro.

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF

È possibile convocare una conferenza internazionale che prenda decisioni e le attui, nel giro di pochi mesi, e dia a Israele ciò di cui Israele ha diritto e dia al popolo palestinese ciò a cui il popolo palestinese ha diritto?
Mons. Michel Sabbah

Clicca qui per acquistare questo numero in formato PDF

A cura di Antonio De Lellis

Economia di pace, giustizia e sostenibilità

Se fosse proprio l'economia la causa dei conflitti armati? Perché questa economia di mercato è una macchina necrofila che distrugge l'ambiente, discrimina e schiavizza
il lavoro, provoca disequilibri sociali e migrazioni. E antepone i mercati alla persona, la moneta alla relazione.
Come destrutturare l'economia e su quali basi se ne può fondare una nuova, di pace e di giustizia?

 

Clicca qui per acquistare l'intero numero che contiene questo dossier in formato PDF