Mosaico di Pace ... è la rivista mensile promossa dalla sezione italiana di Pax Christi - movimento cattolico internazionale per la pace. 

Pace, ambiente, nonviolenza, disarmo, dialogo interreligioso per la pace, economia di giustizia... sono alcuni dei temi su cui mensilmente interroga e provoca.

Mosaico di pace vuol essere "luogo" di confronto, di dialogo, di ricerca e di proposta, oltre di informazione. Vuol essere occasione costante di confronto e crescita. Per un'umanità nuova, accogliente, fraterna e rispettosa di persone e ambente.

Mosaico di pace è strumento di lavoro per comporre, dal di dentro, il mosaico dell'impegno e dell'alternativa nonviolenta, attraverso rubriche e un dossier mensile monografico.

Ogni mese le pagine di Mosaico di pace danno la parola a testimoni ed esperti. Sono voci che parlano lingue e culture differenti, ma che sognano e propongono la stessa speranza.

Ogni mese istantanee diverse dai sud della terra. In Asia, America Latina e Africa non si consumano soltanto drammi di guerra e di fame, si osano strade nuove, si dà vita a laboratori di speranza e politiche di pace e di sviluppo. Mosaico di pace dà voce a questi percorsi.

Ogni mese andiamo a scovare luoghi, donne e uomini che si oppongono “ai segni del potere con il potere dei segni” (d. Tonino Bello). Si tratta di provocazioni e di sfide che hanno bisogno di essere conosciute per divenire efficaci ed essere segni di speranza.

Ogni mese riflessioni e proposte per educare ed educarsi alla partecipazione, alla legalità, alla solidarietà, alla giustizia, alla sobrietà, al servizio, alla gratuità, alla condivisione, al conflitto, alla cura dell’ambiente, alla speranza… insomma alla PACE.

Ogni numero propone, nelle pagine interne, un dossier che è spazio monografico di particolare approfondimento su un tema e ambito di questa complessità che attraversiamo.
 
La redazione è a Bisceglie (in Puglia), nella sede storica della segreteria nazionale del movimento, ed è, nello stesso tempo, itinerante, perchè composta di persone, volontarie, di varie parti di Italia. 
 
La Redazione 
Direttore responsabile, per espressa volontà di don Tonino Bello, allora Presidente di Pax Christi Italia e vescovo di Molfetta, è padre Alex Zanotelli, sin dal primo numero. E' stato ordinato sacerdote nel 1964, missionario comboniano e ha operato per otto anni in Sudan. Ha assunto la direzione di Nigrizia nel 1978; costretto a lasciarla, nel 1987, su richiesta di esponenti politici e vaticani, parte per Korogocho, una delle baraccopoli che attorniano Nairobi, la capitale del Kenya, e vi resta otto anni. Lì ha dato vita a piccole comunità cristiane, ma anche a una cooperativa che si occupa del recupero di rifiuti e dà lavoro a numerosi baraccati; ha propiziato la nascita di Udada, una comunità di ex prostitute che aiuta le donne che vogliono uscire dal giro e, nello stesso tempo, si è battuto per le riforme che riguardano la distribuzione della terra, uno dei temi-chiave della politica keniana.

Fanno parte della Redazione: Tonio Dell'Olio, Nicoletta Dentico, Renato Sacco, Anna Scalori, Rosa Siciliano (direttore editoriale).

Collaboratori:
Angelo Baracca, Sandro Bergantin, Luigi Bettazzi, Andrea Bigalli, Giulia Ceccutti, Marisa Cioce, Mauro Castagnaro, Diego Cipriani, Giancarla Codrignani, Francesco Comina, Alberto Conci, Fabio Corazzina, Ilaria Dell'Olio, Rosario Giué, Elisa Kidanè, Lidia Maggi, Roberto Mancini, Alessandro Marescotti, Francesco Martone, Cristina Mattiello, Giovanni Mazzillo, Adnane Mokrani, Patrizia Morgante, Roberto Natale, Serena Noceti, Gianni Novelli, Sergio Paronetto, Anita Pesce, Vittoria Prisciandaro, Angelo Reginato, Cristina Simonelli, Riccardo Troisi, Davide Varasi.

Di numero in numero, a seconda delle tematiche affrontate, tanti altri esperti, volontari, docenti... collaborano con la rivista.

Impaginazione e Ufficio Abbonamenti: Marianna Napoletano

Il Gruppo Podcast è coordinato per le voci da Paola De Cesari e per la parte tecnica da Felice Dilernia (Durando editore) e Fabio Riganello (Radio Barrio). 

I lettori e le lettrici sono: Anna Scalori, Cristina Scaroni, Claudia Ghidini, Mauro Nesti, Silvia Gaburro, Filippo Bellomira, Massimo Presti.