Con papa Francesco
Contro la guerra. Per costruire la pace

Il Comitato promotore della Marcia PerugiAssisi aderisce alla Manifestazione nazionale per la pace che si svolgerà a Roma il prossimo 5 novembre.
“Insieme con Papa Francesco - ha dichiarato oggi Flavio Lotti, coordinatore della Marcia PerugiAssisi, chiediamo: Cosa deve ancora succedere prima che si decida di fare qualcosa per fermare la guerra?
L’escalation della guerra in Ucraina sta diventando sempre più devastante e minacciosa. Sull’Europa incombe lo spettro della bomba atomica. Gli italiani diventano sempre più poveri e vulnerabili.
Il 2 ottobre Papa Francesco ha rinunciato al commento del Vangelo per lanciare un nuovo drammatico appello. Per la prima volta si è rivolto direttamente al Presidente della Federazione Russa, al Presidente dell’Ucraina e a tutti i responsabili delle Nazioni e della politica internazionale.
Noi chiediamo al nuovo Parlamento e al nuovo Governo di rispondere all’Appello del Papa dando corpo ad un piano d’azione per far tacere le armi e “avviare negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza, ma concordate, giuste e stabili.
Non vogliamo nemmeno pensare che di fronte alle drammatiche emergenze sociali che stanno esplodendo, alle disperate richieste di aiuto che tutti i giorni salgono dai giovani, dagli impoveriti, dai disoccupati, dalle famiglie e dalle imprese ci sia qualcuno che continuare ad arricchire i costruttori e venditori di armi. Gli italiani hanno bisogno urgente di cure e non di bombe!
Per questo invitiamo tutte le donne e gli uomini che vogliono la pace a partecipare alla manifestazione del prossimo 5 novembre. Insieme con Papa Francesco, contro la guerra, per costruire la pace”.

L'appello e le adesioni: 

mailbox:///C:/Users/Mosaico/AppData/Roaming/Thunderbird/Profiles/6a4x6oqp.default-release/Mail/pop.mosaicodipace.it/Inbox?number=5113&part=1.2&filename=PiattaformaeAdesioni5novembre2022.pdf&type=application/pdf