Stage sulle prassi di nonviolenza attiva - sabato 30 settembre 2023

Conduttore: Pio Castagna, formatore alla nonviolenza, facilitatore nella comunicazione ecologica e operatore del Teatro dell’Oppresso.

Obiettivi: quando si evoca il termine conflitto subito si pensa a quelle relazioni fonte di angoscia, di sofferenza, di incomprensioni o, dal nostro punto di vista, di torti subiti. In genere in questi casi il conflitto è evitato e si tenta di rimuoverlo, perché inadeguati a saperlo gestire. Nonostante ciò il conflitto è nella natura delle relazioni. Lo stage mira alla scoperta del proprio rapporto con la diversità, perché la stessa può limitarci, poiché l’altro ci mette in discussione, ma può anche essere vissuto come un’opportunità per l’accrescimento di sé e per farci uscire da quel dilemma per cui l’altro è sempre fonte di problemi per me. In questa prospettiva l’educarci ai conflitti ci aiuta ad allontanare l’idea dell’ineluttabilità della guerra, da quella quotidiana a quella vera.

Metodologie: l’apprendimento è di tipo attivo ossia si impara facendo, per favorire il passaggio dalla nonviolenza annunciata a quella sperimentata in un quadro di giochi-esercizi, di ruolo e di simulazione.

Programma di massima: rapporto con la diversità come abilità relazionale – la comunicazione come competenza nella gestione dei conflitti – simulazione dei casi concreti.

Destinatari: a quanti interessati purchè abbiano un’età non inferiore ai 18 anni.

Sede, orari e iscrizioni/costi: lo stage si svolgerà alla Casa per la pace dalle ore 9 alle ore 19. Per i più lontani o per coloro che non riuscissero ad essere puntuali per l’inizio dei lavori, è possibile l’ospitalità dalla sera precedente arrivando per l’ora di cena e comunque non oltre le 22. I costi sono: € 40 per corso e pranzo - € 80 per chi viene dalla sera (pernottamento e cena + costo del giorno dopo). Iscrizioni entro il 25 settembre.

La Casa per la pace è in Via Quintole per le Rose n 131 Impruneta. E’ raggiungibile dall’uscita Impruneta della A1, svoltare a sinistra in direzione Firenze e dopo circa 80 metri imboccare la stradina che sale a destra. Per chi arriva con il treno prendere l’autobus n. 37 e scendere alla fermata Bottai.

Info e prenotazioni: 055-2020375, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


Mosaico di pace, rivista promossa da Pax Christi Italia e fondata da don Tonino Bello, si mantiene in vita solo grazie agli abbonamenti e alle donazioni.
Se non sei abbonato, ti invitiamo a valutare una delle nostre proposte:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/abbonamenti
e, in ogni caso, ogni piccola donazione è un respiro in più per il nostro lavoro:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/altri-acquisti-e-donazioni