Scrivi le tue riflessioni rispetto agli avvenimenti di attualità o commenta i nostri articoli. In questa sezione pubblichiamo articoli di lettori, amici e simpatizzanti della rivista. Per richieste e pubblicazioni, scrivi in redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell'attuale modello, la risposta a questa domanda è no. Questa è l’opinione di papa Francesco. La prova di ciò è che egli sta promuovendo una “maratona” democratica intitolata: “Per una Chiesa Sinodale: Comunione, Partecipazione e Missione”. L’obiettivo è di dare voce a un miliardo e trecento milioni di cattolici sul futuro della Chiesa, per sapere quello che loro pensano della partecipazione delle donne, del divorzio, dei gruppi minoritari (gay, ecc.), dei giovani, e di molti altri temi polemici che oggi si dibattono all'interno dell’istituzione.

Nell’ambito degli incontri di #ScuoladiNonviolenza, il 10 dicembre, giornata mondiale dei diritti umani si è svolto a Palermo un incontro promosso dal Punto Pace di Pax Christi, dal MIR Palermo e dalla Consulta per la Pace del Comune di Palermo.

Il 20 dicembre scorso, il Comitato permanente per i diritti umani nel mondo, costituito in seno alla III Commissione Affari esteri, nell'ambito dell’indagine conoscitiva sull'impegno dell’Italia nella comunità internazionale per la promozione e tutela dei diritti umani e contro le discriminazioni, ha svolto l’audizione, in videoconferenza, di rappresentanti delle ONG palestinesi Addameer e Al Haq. L'appuntamento è stato trasmesso in diretta anche sul canale satellitare.

Sui quotidiani appaiono articoli e interviste più o meno strabordanti buone intenzioni da parte della politica, mentre gli operatori scrivono di concerto il copione delle disfunzioni che generano disumanità e intollerabilità nel carcere italiano. Sfogliando le pagine dei giornali si nota un metodo artigianale poco propenso a educarci a conoscere il mondo penitenziario, riducendolo a qualcosa che appare lontano e sembra non dover preoccuparci, perché noi siamo sicuri che non ci finiremo mai lì dentro.

Qualifica Autore: Presidente nazionale del Movimento Nonviolento

L’appello dei Nobel, le parole del Papa, le Campagne per il disarmo,

Caro Mario Draghi,

l’Italia sta decidendo di considerare il gas fossile una fonte di energia “sostenibile”, mentre quando si libera in atmosfera è un gas serra fino a 80 volte più "climalterante" della CO2.

Questa pandemia sarà probabilmente ricordata come un tempo di svolta radicale nella storia dell'umanità e del nostro pianeta, pensiamo solo a come è cambiata la nostra vita, la vita dei nostri figli e dei nostri nipoti, la vita nel nostro quartiere e nella nostra città o paese. Pensiamo: cosa non è cambiato ? Nelle relazioni tra le persone, nella nostra vita interiore, sentimenti di incertezza, di angoscia, di insicurezza, di paura, sommergono la maggior parte degli esseri umani.

Due spine per il Papa
Due pesi legati all'Ucraina, uno geopolitico e uno religioso, gravano sul Vaticano, dove forte è la preoccupazione per il rischio di un conflitto armato che finirebbe per coinvolgere la Russia da una parte e la Nato dall'altra; e lacerante la spaccatura delle Chiese ucraine, l’una legata al patriarcato di Mosca e l’altra sostenuta dal patriarcato di Costantinopoli.

L'Assemblea dei Movimenti per l'acqua riunitasi a Napoli il 20 novembre 2021 a seguito della manifestazione nazionale svoltasi nella mattina si sente impegnata per contrastare i processi di privatizzazione del servizio idrico integrato che vengono rilanciati in questa fase e per affermare un'idea dell'acqua come bene comune e della ripubblicizzazione del servizio idrico.

Più che un libro è una autobiografia. Più che un’autobiografia è un manoscritto teologico. Ed è soprattutto un viaggio di umanità dove percorsi e scelte personali, ricerche, teologie e volti si intrecciano e si ben contaminano a vicenda.

Vogliamo vivere, educarci, pensare, far sentire la nostra voce, partecipare liberamente, costruire pace e futuro!”: le donne afghane chiedono sostegno nella loro resistenza per salvaguardare libertà e diritti.