Scrivi le tue riflessioni rispetto agli avvenimenti di attualità o commenta i nostri articoli. In questa sezione pubblichiamo articoli di lettori, amici e simpatizzanti della rivista. Per richieste e pubblicazioni, scrivi in redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vegetarianismo: la mia esperienza personale e considerazioni strutturali
Sono vegetariano da oltre quarant’anni, per una decisione presa nel 1973 dopo aver mangiato in maniera vegetariana durante il primo Campo dell’Arca in Italia nel Mugello. Ci provai senza farci grandi studi: tolsi carne e pesce. Perché “l’importante - ricordava Lanza del Vasto - è che l’alimentazione, tanto più il vegetarianesimo, non diventi una religione”, benché esso sia una regola di vita molto importante.

Il 10 dicembre 1984 l’Assemblea Generale dell’ONU aveva adottato la Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti.
Il giorno 5 luglio 2017 è stato approvato, in via definitiva, il disegno di legge che introduce il reato di tortura nell’ordinamento italiano.

Il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari, adottato a grande maggioranza dalle Nazioni Unite il 7 luglio, costituisce una pietra miliare nella presa di coscienza che una guerra nucleare avrebbe conseguenze catastrofiche per l’intera umanità. 

La guerra dei dazi scatenata dagli Usa contro la Cina e le nuove sanzioni contro la Russia sono segnali di una tendenza che va oltre gli attuali eventi. Per comprendere quale sia, si deve risalire a una trentina di anni fa.

La nuova bomba nucleare B61-12 – che gli Usa si preparano a inviare in Italia, Germania, Belgio, Olanda e probabilmente in altri Paesi europei – è ormai in fase finale di realizzazione. 
Lo ha annunciato il generale Jack Weinstein, vice-capo di stato maggiore della U.S. Air Force, responsabile delle operazioni nucleari, intervenendo il 1° maggio a un simposio della Air Force Association a Washington di fronte a uno scelto uditorio di alti ufficiali e rappresentanti dell’industria bellica. "Il programma sta andando estremamente bene", ha sottolineato con soddisfazione il generale, specificando che "abbiamo già effettuato 26 test di ingegneristica, sviluppo e volo guidato della B61-12". 

Magari non ne avremo il monopolio. Anche altre zone del mondo potrebbero vantare lo stesso primato. Comunque sia, nel Sahel, i mercenari si sentono come pesci nel deserto. Si definisce mercenario chiunque svolga un’attività al solo scopo di trarne un guadagno.

Suona così l’estratto della nota parabola di Lazzaro nel Vangelo di Luca. Lui, mendicante alla porta del ricco senza nome e ignaro della sua presenza. Banchettando con gli amici, rivestito di bisso e del colore porpora della vergogna. Tra noi e voi l’abisso continua a scavarsi ogni giorno un po’ di più. Tra le piaghe di Lazzaro e i cani, unici rimasti a lambire le ferite dell’inganno ormai perpetrato.

Caro Don Tonino,
questa volta c’è una particolare ricorrenza. Questo venticinquesimo anniversario della tua nascita in cielo ha mobilitato tutto il seminario. E noi, con un po’ di ritardo, abbiamo deciso di rispondere alla tua lettera.
Ti ringraziamo per la testimonianza che hai lasciato a questa città, a questo popolo. Si sa che durante la tua permanenza qui ci sono state delle incomprensioni, ma alla gente brillano ancora gli occhi quando si parla di te. Chi ti ha conosciuto, ha sempre nel cuore qualche aneddoto da raccontare. Sei stato il loro luminoso testimone del nostro Dio che ci invita a lasciare le sedie per metterci in cammino.

Lo chiamavamo anche “Oceano pacifico” (titolo di Liberazione del 2003), e perfino “Seconda potenza mondiale” (New York Times). E punteggiava le città di bandiere arcobaleno ricolorando facciate e cortili di interi quartieri.

Due pesi e due misure. Le banche sono tutelate sempre più dei poveri risparmiatori. A quando un cambiamento del sistema bancario?

La marea viola che ha accompagnato l'ultimo addio a Davide Astori, il pianto commosso di tantissimi, l'abbraccio tra tifoserie avversarie, il silenzio osservato scrupolosamente e sinceramente da tutta Firenze, sono un segnale importante che ci fanno disotterrare la nostra umanità, una sensibilità che temevamo ormai lontana.


Mosaico di pace, rivista promossa da Pax Christi Italia e fondata da don Tonino Bello, si mantiene in vita solo grazie agli abbonamenti e alle donazioni.
Se non sei abbonato, ti invitiamo a valutare una delle nostre proposte:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/abbonamenti
e, in ogni caso, ogni piccola donazione è un respiro in più per il nostro lavoro:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/altri-acquisti-e-donazioni