E cosa se non grazie? Quando la morte sembra porre il punto ultimo su un tempo carico di frutti e di bene e di grazia? Cosa se non grazie?

Maestra e testimone del vangelo fatto vita e dei nodi di congiunzione, delle confluenze e degli abbracci che non ti aspetti. Della lotta senza violenza. Dell'impegno nel palazzo senza sorridere di sufficienza sulle ingenuità del giorno prima. Del cuore con l'intelligenza. E poi dell'informazione come servizio e come seme di consapevolezza. Non ho nemmeno il tempo di indagare attentamente nella memoria e nella coscienza per rintracciare la lista degli insegnamenti. Il cuore è colmo solo di gratitudine e il grazie tracima come un moto dell'affetto prima che del pensiero. Donna forte dell'essere donna, donna fiera dell'essere donna, donna tenace e ostinata perché donna. Cuore riconciliato con la vita che vale la pena spendere per qualcosa di bello. Per gli altri. Lidia Menapace è stata questo e tanto altro. E per questo non se ne è andata a mani vuote. E anche adesso starà sorridendo. Non è riuscita mai a farne a meno. E di tanti sorrisi cosa se non grazie?


Mosaico di pace, rivista promossa da Pax Christi Italia e fondata da don Tonino Bello, si mantiene in vita solo grazie agli abbonamenti e alle donazioni.
Se non sei abbonato, ti invitiamo a valutare una delle nostre proposte:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/abbonamenti
e, in ogni caso, ogni piccola donazione è un respiro in più per il nostro lavoro:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/altri-acquisti-e-donazioni