Potrà sembrare notizia di secondo piano e invece deve apparire come uno di quei fragili ma significativi segni di speranza per un cambio autentico di mentalità.

È successo che alcuni tifosi organizzati del Bologna abbiano raccolto aiuti per le popolazioni toscane colpite dalle inondazioni nei giorni scorsi. Tutto questo è avvenuto alla vigilia della partita Fiorentina-Bologna. L'iniziativa di raccolta aiuti dalla curva rossoblu è stata coordinata dall'associazione 'I ragazzi di via Angiolina' di Sant'Agata sul Santerno (Ravenna) col Bologna Club Medicina Rossoblu di Medicina (Bologna). Ed è avvenuto così che sabato scorso, sette furgoncini con viveri, prodotti per bambini, farmaci, altri beni come pale e stivali, sono stati consegnati all'amministrazione comunale di Campi, che poi li ha fatti distribuire nei punti di raccolta sul territorio. Gesto ancora più significativo se si pensa che le due tifoserie sono animate da una storica rivalità che talvolta è degenerata in veri e propri scontri. L'auspicio è che la partita della solidarietà faccia superare certe stupide, quanto immotivate animosità, che nulla hanno a che vedere con lo sport. E nemmeno con il fattore umano.