Le interviste ascoltate ieri sera nel corso della trasmissione "Indovina chi viene a cena" sono di una evidenza eccezionale. Per la prima volta la televisione italiana ha dato la parola ai testimoni diretti, ovvero ai protagonisti, ovvero alle vittime che hanno avuto il coraggio di reagire.

Persone che hanno subito danni irreversibili (leggi tumori) a causa dell'utilizzo di fitofarmaci e pesticidi, glifosato innanzitutto, hanno denunciato la Monsanto e vinto cause milionarie. Davide contro Golia ma non per cantare vittoria, quanto per prendere tutti coscienza di quanto il profitto sopravanzi l'attenzione e la cura per la vita delle persone. Ora negli Stati Uniti chi produce il glifosato è obbligato a risarcire chi si ammala. Abbiamo ascoltato la storia di quattro persone che hanno lottato e che hanno ottenuto risultati incredibili combattendo i colossi della chimica, per tutelare i diritti di tutti. Si tratta di chi è venuto a contatto diretto e continuo con tali prodotti chimici ma sappiamo che, a piccole dosi, quei prodotti nocivi arrivano sulle nostre tavole. La forte incidenza e crescita delle malattie oncologiche ce lo rivela quotidianamente con tutta evidenza.


Mosaico di pace, rivista promossa da Pax Christi Italia e fondata da don Tonino Bello, si mantiene in vita solo grazie agli abbonamenti e alle donazioni.
Se non sei abbonato, ti invitiamo a valutare una delle nostre proposte:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/abbonamenti
e, in ogni caso, ogni piccola donazione è un respiro in più per il nostro lavoro:
https://www.mosaicodipace.it/index.php/altri-acquisti-e-donazioni