Pena di morte

Nel 2004 sono state eseguite almeno 3797 condanne a morte in 25 Paesi e ne sono state inflitte almeno 7395 in 64 Paesi.
Amnesty International ha chiesto alla Commissione dell’Onu sui diritti umani, riunita a Ginevra, di condannare la pena capitale come violazione dei diritti umani fondamentali.
Una manciata di Paesi è responsabile della maggior parte delle esecuzioni registrate nel 2004, ha affermato Marco Bertotto.
La Cina ha messo a morte almeno 3400 prigionieri ma secondo altre fonti la cifra reale sarebbe di circa 10.000 vittime.
In Iran le esecuzioni sono state almeno 159, in Vietnam almeno 64 e negli Usa 59, sei in meno rispetto al 2003.
La maggior parte dei prigionieri messi a morte non ha avuto diritto a un processo equo e molti di essi sono stati condannati sulla base di ‘prove’ estorte con la tortura.

Il rapporto “La pena di morte nel mondo: sviluppi nel 2004” è disponibile in lingua inglese all’indirizzo:
http://web.amnesty.org/library/index/ENGACT050012005

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36