Premio Giovane Ilaria Alpi

Ecco i tre finalisti per la Sezione Giovani (riservata a giornalisti che non abbiano ancora compiuto il 32° anno di età) del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi 2006:

Paola Baruffi, I fantasmi di Srebrenica – Sky Tg 24.
Dieci anni dopo la strage di Srebrenica, che costò la vita a più di 8.000 uomini bosniaci, non si sa ancora quante siano le vittime di quel genocidio. Paola Baruffi ripercorre i giorni della strage con alcune vittime, mamme e mogli dei dispersi.

Ercole Rocchetti, Storia di Michela – RaiSat 2000.
La vicenda drammatica di una giovane madre rumena che ritorna in Romania dopo un’esperienza fallimentare di sei anni in Italia. La donna non è mai riuscita a trovare un lavoro stabile e il suo compagno è rimasto gravemente ustionato nell’incendio di una baracca nella periferia di Roma.

Luca Rosini, Giulia Bondi, Massimo Gnone e Claudia Ribet, Diversi sguardi olimpici – Orfeo Tv.
I giornalisti hanno realizzato il servizio durante i giochi paraolimpici invernali di Torino. Un’inchiesta che raccogli e diversi sguardi sull’evento, sull’handicap e sul valore dello sport.

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Il bacio di papa Francesco ai piedi
dei leader del Sud Sudan in guerra
è un’invocazione di pace,
un appello profondo e accorato alla riconciliazione.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20