Casa per la Nonviolenza

Meno fuochi d'artificio, più compassione

Un appello per utilizzare i soldi delle feste patronali per l'energia alternativa
Nuova pagina 1

Con la Campagna "Meno fuochi d'artificio, più compassione" la Casa per la nonviolenza ha rivolto alle comunità cristiane e alle città d'Italia un appello per una riforma della festa patronale verso la sobrietà compassionevole. Una innovazione nella tradizione che unisca nel progetto "Città e parrocchie ad energia solare" gli altissimi ideali della giustizia sociale, pace mondiale ed ecologia profonda.

La proposta è di utilizzare il 50% dei soldi della festa patronale per dotare progressivamente le Parrocchie e gli edifici pubblici di impianti fotovoltaici di potenza tale da rendere le suddette strutture energeticamente autosufficienti, affiancando un’opera permanente di restituzione ai poveri, attraverso progetti sociali di autosviluppo nei paesi del Terzo Mondo, finanziati con i soldi spesi abitualmente per pagare l'energia elettrica che le parrocchie risparmierebbero.

l testo dell'appello è stato spedito a tutte le diocesi e parrocchie d'Italia.

L'elenco degli aderenti è pubblicato su Peacelink in calce all'articolo "Meno fuochi d'artificio, più compassione" pubblicato nella sezione Pace - Il grido dei poveri.

http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_15974.html

 

Diamo forza alle idee nuove. Vi chiediamo un aiuto. Grazie!

Pace, forza e gioia!

Matteo Della Torre

 

Chi volesse aderire alla Campagna "Meno fuochi d'artificio, più compassione" può farlo inviando un’e-mail con nome, cognome, città e provincia a: sarvodaya@libero.it

 

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20