PRIMO PIANO CINEMA

Ricordando Bobby Kennedy

Il sogno infranto di un’altra America nel film di Estevez che ricostruisce la storia del presidente e la sua fine. Era il 1968.
Andrea Bigalli

La nostalgia di una politica diversa, in cui gli ideali non siano accessori, puro specchio per le allodole per elettorati poi amaramente delusi, non è questione solo italiana.
Emilio Estevez, figlio di un democratico doc come l’attore Martin Sheen (presente nel cast), recupera dall’immaginario collettivo statunitense la figura di Bob Kennedy, costruendo il racconto della sua ultima giornata di vita attraverso le vicende di un gruppo di personaggi, a cui dà vita un cast di
alto livello.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26