ROMERO

Farò la fine di Rutilio

24 marzo 1980 il ricordo di Romero convertito dai poveri.
A Roma confidò il timore di essere assassinato.
Alberto Vitali

La sera del 12 marzo 1977, Rutilio Grande, gesuita, fu inutilmente atteso nel suo borgo nativo, El Paisnal, per la celebrazione della novena di S. Giuseppe.
Arrivò, invece, la notizia che il padre era stato assassinato, sulla strada sterrata che dal municipio di Aguilares, di cui era parroco, conduce alla povera frazione. Con lui morirono anche il vecchio Manuel Solorzano e il piccolo Nelson Lesmus, che lo accompagnavano.
Il caso suscitò scalpore. Anzitutto perché era la prima volta che nel cattolicissimo Paese centroamericano veniva ucciso un sacerdote; ma anche perché padre Rutilio Grande, esponente della linea pastorale della teologia della liberazione salvadoregna, avendo svolto per anni il ruolo di direttore spirituale nel Seminario interdiocesano nazionale, era abbastanza conosciuto.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Fratelli e sorelle
MARZO 2019

Fratelli e sorelle

Questa Dichiarazione è un simbolo dell’abbraccio
tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud
e tra tutti coloro che credono che Dio
ci abbia creati per conoscerci, per cooperare tra di noi
e per vivere come fratelli che si amano.
Papa Francesco e il Grande Imam Al-Tayyib
“Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale
e la convivenza comune”
Abu Dhabi, 4 febbraio 2019
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.16