Città violente

Loris De Filippi, ex Capo-missione di MSF ad Haiti, racconta la tragedia dei baraccati di Haiti. Una vera guerra inascoltata.
Intervista a cura di Chiara Bannella (Medici Senza Frontiere)

Sei appena rientrato da Portau-Prince (Haiti) dove hai aperto due progetti in contesti di violenza urbana nelle bidonvilles di Cité Soleil e Martissant.
Come definiresti un contesto di violenza urbana?

Molte bidonvilles nel mondo vivono una situazione di guerra non dichiarata, il numero dei feriti da arma da fuoco è altissimo, il numero degli omicidi è notevole, la popolazione impaurita non esce di casa e quando si trova costretta a farlo spesso è vittima del fuoco incrociato.
Questi contesti vengono spesso considerati conflitti di serie B, nemmeno i giornali locali tengono la triste contabilità delle vittime.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20