L’anima dell’Europa

Il cammino della magna Charta e l’impegno di coloro che credono in un’Europa ecumenica, solidale, giusta, plurale e rispettosa dei diritti umani.
Peter Ciaccio (Pastore valdese)

A sei anni dal lancio della Charta Oecumenica, il bilancio è in bianco e nero. Ero a Strasburgo quando il 21 aprile 2001 il metropolita ortodosso Jeremie e il cardinale Miroslav Vlk, a nome rispettivamente della Conferenza delle Chiese Europee (KEK) e del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), apposero la propria firma sul documento.
Sembrava fosse l’ultimo stadio di un lungo processo di dialogo, di chiarimento e di dibattito sui rapporti tra le Chiese cristiane in Europa e sulla loro visione per l’Europa. E invece c’è ancora molto da lavorare.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Affare fatto
DICEMBRE 2019

Affare fatto

90 cacciabombardieri F35
14 miliardi di euro.
Una follia.
Il programma aeronautico
più costoso di tutti i tempi.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29