L’anima dell’Europa

Il cammino della magna Charta e l’impegno di coloro che credono in un’Europa ecumenica, solidale, giusta, plurale e rispettosa dei diritti umani.
Peter Ciaccio (Pastore valdese)

A sei anni dal lancio della Charta Oecumenica, il bilancio è in bianco e nero. Ero a Strasburgo quando il 21 aprile 2001 il metropolita ortodosso Jeremie e il cardinale Miroslav Vlk, a nome rispettivamente della Conferenza delle Chiese Europee (KEK) e del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), apposero la propria firma sul documento.
Sembrava fosse l’ultimo stadio di un lungo processo di dialogo, di chiarimento e di dibattito sui rapporti tra le Chiese cristiane in Europa e sulla loro visione per l’Europa. E invece c’è ancora molto da lavorare.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36