MAFIE

Il valore della terra

Di fronte agli assedi ai beni confiscati alle mafie è ferma la volontà dei giovani di proseguire il proprio lavoro: la terra appartiene alla comunità.
Antonio Maria Mira (Avvenire)

Campi di grano incendiati, piante tagliate, trattori rubati, cancelli abbattuti. Le cooperative, le associazioni, le persone che si occupano dei beni confiscati alla criminalità organizzata sono sempre più sotto attacco.
Il messaggio è chiarissimo: questi beni non possono essere di altri. Ma questi attentati sono anche la conferma che la lotta ai patrimoni mafiosi è dirompente. Non si spiegherebbe altrimenti il parallelo aumento degli attentati a fronte del crescente successo delle iniziative sui beni strappati alle cosche.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

La notte che ha cambiato il mondo
NOVEMBRE 2019

La notte che ha cambiato il mondo

Un dossier dedicato al Muro.
Quel Muro che ha condizionato la storia.
La notte tra il 9 e il 10 novembre 1989 la gente piccona,
distrugge e abbatte il Muro di Berlino.
E finisce un'era, dando inizio a una nuova.
Più sicura?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29