ULTIMA TESSERA

Un mercato troppo fiorente

Il dibattito in Parlamento sull’export di armi: auspici, intenti, propositi perché l’Italia riduca le spese militari e il proprio investimento nell’industria bellica.
Sabina Siniscalchi (deputata, già segretaria di Mani Tese)

Lo scorso maggio è iniziato in Parlamento l’iter di discussione e analisi della relazione annuale sull’export di armi italiane, che il Governo è tenuto a presentare in applicazione della legge 185.
Probabilmente stando fuori dal Palazzo, non si percepisce fino in fondo la portata e il valore di questa legge che, nel 1990, fu il risultato della storica vittoria del cartello di associazioni “Contro i mercanti di morte”.
Dentro le Aule parlamentari e negli uffici governativi, la legge 185 pesa, secondo alcuni anche troppo, dato che vorrebbero maggior elasticità e discrezione in un settore come quello della produzione e del commercio delle armi che, pur essendo florido, è esposto a una forte concorrenza e a un andamento ciclico.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36