ULTIMA TESSERA

Un mercato troppo fiorente

Il dibattito in Parlamento sull’export di armi: auspici, intenti, propositi perché l’Italia riduca le spese militari e il proprio investimento nell’industria bellica.
Sabina Siniscalchi (deputata, già segretaria di Mani Tese)

Lo scorso maggio è iniziato in Parlamento l’iter di discussione e analisi della relazione annuale sull’export di armi italiane, che il Governo è tenuto a presentare in applicazione della legge 185.
Probabilmente stando fuori dal Palazzo, non si percepisce fino in fondo la portata e il valore di questa legge che, nel 1990, fu il risultato della storica vittoria del cartello di associazioni “Contro i mercanti di morte”.
Dentro le Aule parlamentari e negli uffici governativi, la legge 185 pesa, secondo alcuni anche troppo, dato che vorrebbero maggior elasticità e discrezione in un settore come quello della produzione e del commercio delle armi che, pur essendo florido, è esposto a una forte concorrenza e a un andamento ciclico.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico, ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26