Io scelgo gli ultimi

Essere presenze internazionali all’interno di un conflitto armato significa sperimentare la forza della nonviolenza.
Cristina Graziani e Riccardo Carraio (Volontari di Operazione Colomba)

Vi sono molti modi di essere presenze internazionali in un conflitto armato. Noi abbiamo scelto i corpi civili di pace. Gruppi di individui che fanno una consapevole scelta di nonviolenza, che fanno del milaniano motto “I care” – esatto opposto del mussoliniano “Me ne frego” – una tappa importante nell’incontro con l’altro. Che cercano la persona al di là del ruolo e dello schieramento.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Quando le armi colpiscono le donne
OTTOBRE 2019

Quando le armi colpiscono le donne

In questo numero, il dossier è dedicato
al rapporto tra le mafie e la nonviolenza:
quali possibili risposte nonviolente
al potere criminale mafioso?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.27