AMBIENTE

Rifiuti speciali

Un caso come tanti: il tentativo di aprire una discarica di rifiuti speciali risveglia la cittadinanza pugliese. Lettera aperta ad Alex Zanotelli e a don Luigi Ciotti.
Etta Ragusa (Responsabile dell’associazione Vigiliamo sulla Discarica )

Non basta Gomorra. Non basta ciò che Saviano ha denunciato sul traffico illecito di rifiuti. Non basta il rapporto annuale della Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse. Non bastano le frequenti e gravi sanzioni che l’Unione Europea continua a infliggere all’Italia per le infrazioni riguardanti il ciclo dei rifiuti nel suo complesso. Non basta che quasi quotidianamente ci sia l’annuncio del sequestro di discariche abusive da parte delle Forze dell’Ordine, in tutta Italia e in particolare nelle regioni centro-meridionali. Tra queste, la Puglia ha ora il triste primato strappato alla Campania che, essendo in emergenza totale, non ha più aree disponibili nemmeno per i rifiuti solidi urbani; addirittura, per ordine della Protezione civile, sono stati dirottati nella provincia di Taranto, già dichiarata “ad alto rischio ambientale” dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti: abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20