PRIMO PIANO LIBRI

Pattumiera globale

A ‘Munnezza, ovvero la globalizzazione dei rifiuti: un libro introduttivo sulla problematica complessa dei rifiuti e sul loro smaltimento.
Davide Pelanda

Che cosa vuol dire “rifiuti globalizzati”? L’enciclopedia on-line Wikipedia scrive testualmente: “Il fenomeno di crescita progressiva delle relazioni e degli scambi a livello mondiale in diversi ambiti, il cui effetto primo è una decisa convergenza economica e culturale tra i Paesi del mondo”. A questa definizione ci sta senz’altro bene affiancarci il termine “rifiuti”: essi sono infatti un fenomeno in crescita progressiva che è il frutto di questi vorticosi scambi economici mondiali. Il primo effetto immediato è quello di non saper più dove metterli. Nel mio libro sottolineo come i rifiuti viaggino da nord a sud dell’Italia ma anche del mondo, e che soprattutto tutti convergono sempre o quasi dall’Occidente ricco in quella che noi consideriamo la pattumiera mondiale, e cioè il cosiddetto Terzo Mondo. Perchè gira e rigira i rifiuti sono il frutto dell’estenuante consumismo che ci martella in continuazione e il 90% per cento viene prodotto dai super-iper-maxi-mercati che pullulano nelle nostre metropoli. Siamo arrivati a rendere saturo di rifiuti persino lo spazio con i vari pezzi di vecchi satelliti e relative scorie che sono rimasti lì, sperando nella disintegrazione automatica.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26