In nome della nonviolenza

Uno sguardo attento ai movimenti: gli attivisti di oggi hanno una visione partecipata della politica, vivono una democrazia dal basso, promuovono azioni nonviolente e manifestano disponibilità al dialogo e al confronto.
Donatella Della Porta (Università Europea di Firenze)

Non credo che siano tanti i movimenti – e tra essi il movimento per la pace – a dover fare pace con la politica. Dal 1999 questi movimenti sono stati profondamente politici e questo è il risultato di dati che vengono da un’analisi di documenti e interviste di 250 organizzazioni attive sui temi della pace, questionari a 10.000 attivisti, osservazione partecipante su 14 gruppi attivi.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

11 febbraio 1929
FEBBRAIO 2019

11 febbraio 1929

Riuscirà pian piano (o più rapidamente...)
la nostra Chiesa a essere, come le altre,
chiesa libera tra chiese libere?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.16