RESISTENZE

Sir No Sir HelpLine

Come nasce l’idea di un centro di assistenza e di informazione per militari-disertori?
Voci di speranza da Vicenza e nuove iniziative in cantiere.
Claudio Barbato (Comitato No TAV)

Circa un anno e mezzo fa, ad opera del Comitato di Vicenza Est, si mise in cantiere l’idea di costituire un servizio di helpline telefonico per i soldati statunitensi, disertori/obiettori. L’idea che lo ha ispirato è ben rappresentata nelle brevi note introduttive dell’atto costitutivo che recita così: “Consapevoli che qualsiasi base militare è strumento di guerra, che le vittime della guerra sono soprattutto civili e bambini, che la guerra opprime e distrugge i popoli, si ritiene necessario costituire un comitato… ecc.”.
La proposta venne lanciata con una informale raccolta di firme a cui, subito e con entusiasmo, hanno aderito un centinaio di persone: così si è sventata e rimossa presto l’idea fuorviante, presente nella “testa dei vicentini”, che la Caserma Ederle era lì dormiente, sorniona e tranquilla.
[…]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26