CONFLITTI

La rivolta arancione

Storia di ordinaria follia: quando una dittatura è capace di reprimere nel sangue le rivendicazioni pacifiche di un popolo. I tibetani e la nonviolenza. Ne parliamo con il presidente della comunità tibetana italiana.
Intervista a Tenzin Thupten (A cura di Renato Sacco)

Tenzin Thupten è un medico tibetano. Vive a Imola ed è presidente della comunità tibetana in Italia. Gli abbiamo rivolto alcune domande.

Dottor Tenzin, cosa sta succedendo oggi in Tibet?
La situazione è drammatica. Il Tibet è completamente militarizzato, dal 10 marzo scorso, ed è isolato dal mondo. Non è consentito l’accesso a nessun giornalista della stampa libera. La Cina sta portando avanti la campagna di ‘rieducazione’ dei monasteri. Ci sono deportazioni, uccisioni.
[…]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26