NONVIOLENZA

Costruire democrazia

L’esercizio nonviolento del potere in contesti associativi.
Come rendere la comunicazione più democratica e partecipativa?
Pio Castagna (Formatore nonviolento, Pax Christi Taranto)

Quante volte in contesti di gruppo – riunioni, assemblee, consigli di classe, incontri associativi, team di lavoro e così via – ci sentiamo frustrati per l’inconcludenza dell’incontro o rattristati per non essere stati ascoltati!
Perdurando situazioni del genere, diventa facile verificarsi nei partecipanti scarsa motivazione a rimanere in quel gruppo, come reazione alla mancanza di stimoli, al riconoscimento dei propri bisogni e interessi.
A quel punto diventa facile coltivare altri tipi di interessi e mollare eventualmente quel gruppo. Così facendo anche il medesimo gruppo potrebbe cadere in crisi, perché cominciando a venir meno le persone, potrebbe decadere la sua ragione di essere.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20