Diritto all’acqua

Il movimento in difesa dell’acqua come bene pubblico: come nasce?
Cosa si prefigge? A che punto è?
Ne parliamo con il segretario generale del Comitato italiano del Contratto dell’Acqua.
Rosario Lembo (Comitato italiano del Contratto dell’Acqua)

Il movimento in difesa dell’acqua come bene pubblico e contro i processi di privatizzazione dei principali beni comuni, messi in atto dai modelli di globalizzazione, prende il via lo scorso secolo, alla fine degli anni Ottanta. Sono gli anni che vedono, in Europa e nel mondo, la nascita di nuove espressioni organizzate su base movimentista e campagne da parte dei movimenti sociali e della società civile che esprimono capacità di analisi, di contestazione del modello di globalizzazione dominante e vivacità nel progettare modelli alternativi a quelli del mercato.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Affare fatto
DICEMBRE 2019

Affare fatto

90 cacciabombardieri F35
14 miliardi di euro.
Una follia.
Il programma aeronautico
più costoso di tutti i tempi.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29