Una donna e un velo

3 novembre 2008 - Tonio Dell'Olio

"A fine agosto mi trovavo a Modena in auto sulla circonvallazione – racconta Silvia Maria una suora di Monteveglio della comunità di Dossetti per intenderci. - Ad un semaforo rosso mi sono fermata sulla corsia di svolta, in attesa del verde. Alla mia sinistra si è affiancata e fermata un'auto di grossa cilindrata con a bordo due uomini. Uno di loro, il viaggiatore accanto all'autista, dal finestrino aperto per il caldo, a distanza quindi di pochi centimetri da me, mi ha gridato in faccia: "Ti venisse un cancro a te e al tuo Maometto .." e ha aggiunto qualcosa che non ricordo con precisione come andatevene tutti o qualche cosa del genere. Evidentemente, avendo visto solo il nostro abbigliamento un po'… orientale, e non avendo visto la croce davanti mi aveva scambiato per un'araba mussulmana…".

Poi il racconto della suora, ascoltato all'incontro di Sinistra Cristiana il 4 ottobre scorso, continua riferendo che si stava recando giusto in un ospedale per il controllo periodico in seguito a un cancro che ha già… Di per sé ha provato sulla pelle ciò che in tanti e tante stranieri e straniere vivono ogni giorno anche nelle nostre strade. Lasciamo che siano altri a dare un nome a questi comportamenti: xenofobia, razzismo, pregiudizio, luogo comune, islamofobia… Per noi resta sempre e solo stupidità.

Ultimo numero

La notte che ha cambiato il mondo
NOVEMBRE 2019

La notte che ha cambiato il mondo

Un dossier dedicato al Muro.
Quel Muro che ha condizionato la storia.
La notte tra il 9 e il 10 novembre 1989 la gente piccona,
distrugge e abbatte il Muro di Berlino.
E finisce un'era, dando inizio a una nuova.
Più sicura?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29