Prima di tutto partecipazione

Le politiche di esclusione attuate in Italia, i migranti nelle strade d’Europa, le iniziative estere di tutela di rom e sinti: la voce di chi vive con loro ogni giorno.
Intervista a Eva Rizzin (A cura di Cristina Mattiello)

Sta ascoltando attentamente le parole di un video di YouTube che le hanno appena inviato, Eva Rizzin, quando arrivo nel suo ufficio. Mi chiede, allibita, di riascoltare insieme. È l’intervento di Gentilini, vice-sindaco di Treviso, al Festival dei popoli padani, del 14 settembre, a Venezia: “Voglio la rivoluzione contro i campi dei nomadi e degli (sic!) zingari. Io ne ho distrutti due a Treviso. E adesso non ce n’è più neanche uno. Voglio eliminare i bambini che vanno a rubare agli anziani”.
Aberrante. Mi sembra evidente”, dice lei, “l’istigazione all’odio razziale. Studieremo la strada della denuncia."
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20