Dalla parte dell'erba

27 novembre 2008 - Tonio Dell'Olio

Nei conflitti attuali non è sempre semplice distinguere gli aggressori dagli aggrediti, quelli che stanno dalla parte giusta da quelli che accampano ragioni pretestuose, quelli che hanno interessi reconditi e quelli che vogliono semplicemente difendere la propria vita e le proprie case.
A guardare il conflitto georgiano ad esempio, a voler conoscere da vicino le "ragioni" degli osseti e a considerare il peso che in quella regione hanno gli appetiti strategici statunitensi e russi, difficilmente si potrà dire chi ha ragione e chi ha torto.
Torna alla mente quel proverbio africano che dice: Quando due elefanti si fanno guerra tra loro non si sa chi dei due vincerà ma è sicuro che l'erba ci rimette sempre. Ecco, nei conflitti è vitale che il resto del mondo non stia a guardare e scelga piuttosto di stare sempre dalla parte dell'erba.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36