Antimafia globale

2 dicembre 2008 - Tonio Dell'Olio

Rosario Crocetta è il sindaco di Gela che ha avuto il grande merito di mettersi di traverso alle mafie tanto aggressive e potenti di quel territorio e ai loro interessi economici. Da una recente inchiesta della procura antimafia siciliana (8 febbraio 2008) è risultato che il sindaco di Gela fosse uno dei principali bersagli di Cosa Nostra. L'impegno di Crocetta dimostra ampiamente che la lotta alle mafie non è affare esclusivo di magistratura e forze dell'ordine. Al contrario deve essere impegno diffuso e responsabilmente condiviso tra tutti.

Lo scorso 25 novembre nel quadro di un progetto di collaborazione, sostegno, accompagnamento del settore internazionale di Libera in Colombia, Crocetta ha partecipato ad un'iniziativa di solidarietà con la municipalità di Medellin dove il sindaco sta varando una serie di misure che mettono finalmente sotto scacco i narcotrafficanti della zona. Ne è nata una relazione profonda di scambi di conoscenze e di esperienze sul terreno della pubblica amministrazione che si intende allargare ad altre esperienze locali. Una risposta concreta alle mafie transnazionali favorite dalla globalizzazione.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36