Piombo fuso per i bambini

9 gennaio 2009 - Tonio Dell'Olio

Oferet Yezukà è l'espressione ebraica originale tradotta in italiano con "Piombo fuso" ed è stata assunta dal governo o dall'esercito israeliano per definire l'operazione militare nella Striscia di Gaza.
A voi sembrerà incredibile quanto lo sembra a me che quel nome è stato ispirato da una celebre filastrocca ebraica per bambini. La filastrocca - ricorda il quotidiano «Israel ha-Yom» - fu scritta dal poeta nazionale israeliano Haim Nahman Bialik in occasione della ricorrenza ebraica di Hanukà (festa delle luci).
«Il mio insegnante - si canta nella seconda strofa - mi ha dato una trottola di piombo fuso. Sapete il perché? In onore della festa di Hanukà».
Oggi al piombo fuso per le trottole si sostituisce quello per le bombe che infliggono morte, distruzione, dolore anche tra i bambini come si è tragicamente visto in questi giorni. I bambini israeliani e palestinesi sono certamente più saggi e più innamorati della vita dei rispettivi governi e desidererebbero tutti cantare filastrocche piuttosto che dar voce alle armi.

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Il bacio di papa Francesco ai piedi
dei leader del Sud Sudan in guerra
è un’invocazione di pace,
un appello profondo e accorato alla riconciliazione.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20