Autobus atei e vignette

20 gennaio 2009 - Tonio Dell'Olio

Giovanni Berti è un prete veronese che ha scelto un linguaggio non comune per comunicare la fede ai suoi fedeli e anche oltre. Questo "don sopra le righe" propone vignette. Ne ha proposta una sul tema del messaggio pubblicitario della UAAR – Unione degli atei e degli agnostici razionalisti. Dal 4 febbraio su alcuni autobus di Genova di leggerà: La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno. Ebbene don Giovanni disegna un Padreterno circondato da angeli che dice: "Mi preoccupa quello che pensano dentro l'autobus più di quello che scrivono fuori". Nel secondo riquadro infatti si vede un autobus con quella pubblicità stampata dietro mentre dall'interno dell'automezzo si levano nuvolette di pensiero del tipo: "…Questi extracomunitari sono solo sporchi e rubano sempre!" Poi: "…Eh Eh che bello! Hanno licenziato il mio collega e non me…" E ancora: "Appena arrivo a scuola lo riempio di botte!"

A me viene in mente una battuta di Benigni in cui Dio chiede a Marx che è in Paradiso di occuparsi della portineria per dire a tutti coloro che lo cercano che Dio non c'è. "Ma tu lo sai che io ci sono!" raccomanda Dio al filosofo tedesco

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Il bacio di papa Francesco ai piedi
dei leader del Sud Sudan in guerra
è un’invocazione di pace,
un appello profondo e accorato alla riconciliazione.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20