TERRITORI

1 metro quadro per la pace

Vicenza non molla. Prosegue la resistenza e il lavoro di base per la riconversione civile e lo sviluppo non militarizzato della città.
Francesco Ambrosi

Il progetto della nuova base USA nell’area dell’aeroporto Dal Molin di Vicenza serve per riunire la 173° Brigata Aviotrasportata divisa tra Germania e Italia. La struttura logistica e operativa della Brigata sarà composta da sei battaglioni, riunendo i due già di stanza a Vicenza (2.600 militari) con i quattro di stanza in Germania (1.700 militari) per rispondere alle esigenze del Future Combat System.
Questo è un programma di modernizzazione delle Forze Armate USA, che prevede una rete di unità modulari dotate di altissima tecnologia per azioni di “attacco preventivo, dissuasivo e di deterrenza anche nucleare denominato - Punta di diamante”(dichiarazione di voto al Senato del 28 febbraio 2007 di Cossigna, ex Presidente della Repubblica Italiana) e sarà la più grande d’Europa e l’unica al di qua delle Alpi, con area di influenza su tutto il Mediterraneo e il Medio Oriente. Gli USA hanno creato anche un nuovo comando militare denominato AfriCom, che avrà il compito di organizzare la presenza militare nel continente africano per difendere gli interessi degli Stai Uniti.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20