DISARMO

Il triste primato italiano

Da cosa può nascere una cultura di pace?
L’esperienza dell’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere.
Fabio Corazzina e Carlo Tombola (Pax Christi Italia - Opal)

Oggi, i nostri mondi “civilizzati” conoscono tutto sommato un tasso molto basso di violenza diretta e diffusa e una grande sfiducia nello Stato come strumento per continuare a tenerla a bada. Tanto che sono sufficienti pochi episodi di criminalità, statisticamente irrilevanti, per gridare al romeno, organizzare ronde di autodifesa, invocare l’esercito nelle strade e leggi speciali. La crisi dello Stato è arrivata a questo punto, ma esso funziona ancora perfettamente quando si tratta di gestire uno degli affari più grandi e spettacolarizzati rimasti nelle sue mani: la guerra.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Ponti
SETTEMBRE 2019

Ponti

Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
non potevano superare i burroni e gli abissi
per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
Ivo Andrić
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26