Cibo per tutti

12 maggio 2009 - Tonio Dell’Olio

Quando il presidente brasiliano Lula fu eletto, come primo punto del suo programma propose immediatamente “Fome zero” che consisteva nel garantire ad ogni brasiliano almeno tre pasti al giorno. Aveva compreso che ogni altro ambizioso punto di programma avrebbe dovuto piegare la testa e passare in secondo ordine di fronte al diritto essenziale e assoluto alla vita dei bambini.
Anche gli Obiettivi del millennio hanno accolto la sfida di vincere sulla fame come primo punto. Per la verità il documento prevede di ridurre della metà il numero di persone che vivono con meno di un dollaro al giorno e di coloro che soffrono la fame. Attualmente nel mondo si calcola che siano poco meno di un miliardo le persone che vivono in questa condizione.
Ma adesso provate a riflettere solo per un attimo cosa potreste fare o come potreste fare con meno di un dollaro al giorno. A quante cose dovreste rinunciare! Se avete dei figli… Eppure nel mondo c’è pane e ricchezza a sufficienza per sfamare tutte le persone.

Ultimo numero

Un mondo a colori
FEBBRAIO 2020

Un mondo a colori

Noi dobbiamo avviare processi, più che occupare spazi.
Dio si manifesta nel tempo ed è presente nei processi della storia.
Questo fa privilegiare le azioni che generano dinamiche nuove.
E richiede pazienza, attesa.
Papa Francesco, 21 dicembre 2019
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.32