PRIMO PIANO LIBRI

Vincere o convincere?

Come cambia il racconto della guerra nell’epoca della rivoluzione negli affari militari.
Ce lo spiega Maddalena Oliva.
Fabio Dell’Olio

Giuste, chirurgiche e umanitarie. Senza fine e prive di obiettivo chiaro: sono queste le guerre del nostro tempo. Guerre “ibride” – le definisce la giornalista di Diario Maddalena Oliva – sempre più concepite come atti di ordine pubblico mondiale, punizioni globali, azioni di polizia internazionale, piuttosto che “guerre”. Cambiano gli attori in gioco e cambiano le modalità. Scompaiono i grandi eserciti, lo scontro corpo a corpo, e si affermano i contractors, nuovi mercenari al servizio delle corporation.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Il potere dei segni
MAGGIO 2019

Il potere dei segni

Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20