TESTIMONI

Cristo senza religioni

Il tormento mistico nonviolento di Simone Weil.
Sergio Paronetto

“Simone Weil ci commuove”, scriveva Susan Sontag nel 1963. Pochi vorrebbero imitare la sua dedizione alla “rinuncia”, ma la sua vita ci provoca, ci turba, ci rovescia in profondità. Nata a Parigi nel febbraio 1909, allieva di René Le Senne e di Emile Chartier (Alain), diventa insegnante di liceo, filosofa, sindacalista e politica (“anarco-comunista” sempre antitotalitaria), operaia per un anno alla Renault, miliziana nella guerra di Spagna, poi esule negli Stati Uniti, infine a Londra impegnata nella Resistenza antifascista. Affetta da tubercolosi, a 34 anni (siamo nel 1943) muore nel sanatorio di Ashford in Inghilterra.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

L'abbraccio
LUGLIO 2019

L'abbraccio

Il Documento sulla fratellanza umana,
per la pace mondiale e la convivenza comune,
firmato ad Abu Dabhi
da papa Francesco e dal Grande Imam,
è di importanza storica.
Un dossier per capire le novità, le strade aperte,
il dialogo e le prospettive.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.25