Aggiungi un posto a tavola

Gli immigrati sono persone che pagano il prezzo di un sistema globale iniquo e che attendono la nostra accoglienza. L’esperienza positiva di Trapani.
don Sergio Librizzi (direttore della Caritas di Trapani)

Trapani è una città di frontiera, avvezza a interagire con religioni e civiltà diverse, in un clima di assoluta tolleranza.
Le nostre scuole sono piene dei figli degli immigrati. A partire dal 2002-2003 hanno cominciato ad affacciarsi popolazioni dal Corno d’Africa e dal Centro Africa. Si è così aperta una frontiera dei richiedenti asilo, anche con 500 sbarchi al giorno. Il territorio ha reagito positivamente a queste ondate migratorie. A Trapani, dunque, oltre alla mafia, vi è anche accoglienza, solidarietà, e gli stranieri non sono percepiti né vissuti come un pericolo per la sicurezza. Attualmente ospitiamo più di 1000 richiedenti asilo.
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Un mondo a colori
FEBBRAIO 2020

Un mondo a colori

Noi dobbiamo avviare processi, più che occupare spazi.
Dio si manifesta nel tempo ed è presente nei processi della storia.
Questo fa privilegiare le azioni che generano dinamiche nuove.
E richiede pazienza, attesa.
Papa Francesco, 21 dicembre 2019
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.32