Solidarietà agli indigeni del Perù

8 giugno 2009 - Tonio Dell’Olio

C’è ormai una rete di solidarietà vasta e diffusa a sostegno delle popolazioni indigene dell’Amazzonia che non consente più ai governi e alle multinazionali di farla franca. Nella giornata di venerdì scorso l’esercito peruviano ha scatenato una violenta offensiva contro gli indigeni dell’Amazzonia peruviana che protestavano pacificamente (da giorni praticavano lo sciopero della fame) per opporsi all’adesione della loro nazione al Trattato di Libero Commercio (TLC) con gli USA che mette seriamente a rischio l’integrità della foresta e non prende minimamente in considerazione gli abitanti millenari di quel polmone del nondo. Nel corso della repressione sono state uccise 34 persone. Ne siamo stati informati e ne abbiamo viste le foto. Ci hanno pensato gli attivisti del Coordinamento Andino delle Organizzazioni Indigene. Sul sito www.asud.net chiunque può trovare informazioni, documentazione e un facsimile di lettera di protesta da inviare al presidente del Perù perché nessuna violenza passi sotto silenzio e non si pensi di pianificarne impunemente per il futuro.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.34