IMMIGRAZIONE

Vivere in un recinto di disprezzo

I migranti e i rifugiati sono persone prima ancora che numeri e dati: come si muovono in Italia tra leggi e culture xenofobe?
Giusy D’Alconzo (Coordinatrice ricerca sull’Italia della Sezione Italiana di Amnesty International)

I migranti e rifugiati rappresentano, in Italia, un’importante minoranza.
Importante per numero – oltre 4 milioni di persone – e per il contributo, solitamente tenuto nascosto nei dibattiti sull’immigrazione, che essi danno alla nostra società, in termini di arricchimento culturale, demografico ed economico.
Al di là dei proclami retorici e nonostante l’impegno costante e di successo, speso da molti politici per trasportare l’intero dibattito sul terreno delle tensioni sociali, la verità semplice è che l’immigrazione è ormai parte della storia d’Italia quanto l’emigrazione, e i migranti e i rifugiati vivono con noi. Così è e così sarà in futuro, a prescindere dalle politiche di apertura o di chiusura che l’Italia adotterà
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36