IMMIGRAZIONE

Vivere in un recinto di disprezzo

I migranti e i rifugiati sono persone prima ancora che numeri e dati: come si muovono in Italia tra leggi e culture xenofobe?
Giusy D’Alconzo (Coordinatrice ricerca sull’Italia della Sezione Italiana di Amnesty International)

I migranti e rifugiati rappresentano, in Italia, un’importante minoranza.
Importante per numero – oltre 4 milioni di persone – e per il contributo, solitamente tenuto nascosto nei dibattiti sull’immigrazione, che essi danno alla nostra società, in termini di arricchimento culturale, demografico ed economico.
Al di là dei proclami retorici e nonostante l’impegno costante e di successo, speso da molti politici per trasportare l’intero dibattito sul terreno delle tensioni sociali, la verità semplice è che l’immigrazione è ormai parte della storia d’Italia quanto l’emigrazione, e i migranti e i rifugiati vivono con noi. Così è e così sarà in futuro, a prescindere dalle politiche di apertura o di chiusura che l’Italia adotterà
[...]

Note

Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
abbonamenti@mosaicodipace.it

Ultimo numero

Mediterraneo arca di pace?
GENNAIO 2020

Mediterraneo arca di pace?

Un numero speciale, monografico,
in occasione dell'incontro su
"Mediterraneo, frontiera di pace",
organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
per la Giornata mondiale della Pace,
"La pace come cammino di speranza:
dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    Il testo integrale dell'articolo non è disponibile on line.
    Se desideri sottoscrivere l'abbonamento al formato elettronico,
    ti preghiamo di contattare l'ufficio abbonamenti:
    abbonamenti@mosaicodipace.it
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31