Pacchetto Sicurezza: è legge l'esclusione dei bambini stranieri dai diritti più elementari

2 luglio 2009 - Rossella Panuzzo (Ufficio Stampa Terre des hommes Italia)

Terre des hommes esprime profonda preoccupazione per l'approvazione definitiva del Pacchetto Sicurezza senza alcuna modifica che tuteli i diritti fondamentali dei minori stranieri e quelli nati nel nostro territorio da genitori migranti irregolari. “Introducendo il reato di clandestinità”, dichiara Raffaele Salinari, presidente di Terre des hommes, “viene di fatto sancita per legge l'esclusione di questi bambini dai più elementari diritti – quali il diritto a un nome e a una identità – in aperto contrasto con le convenzioni internazionali firmate dall'Italia e con la stessa nostra Costituzione. Per questo riteniamo indispensabile aprire al più presto un tavolo di confronto tra società civile e il governo per studiare a fondo le effettive conseguenze di questo provvedimento e arrivare alle necessarie modifiche. Se ciò non fosse possibile stiamo ipotizzando il ricorso ad altri strumenti, come la proposta di una legge d'iniziativa popolare”.

A metà giugno Terre des Hommes ha lanciato la petizione “No ai bambini invisibili per legge!” per la modifica della norma che rende impossibile la registrazione all’anagrafe dei figli dei migranti irregolari. I firmatari sono stati oltre 7.500, tra cui molti ufficiali di stato civile, medici, insegnanti ed esponenti del mondo religioso, non solo cattolico ma anche ebreo e protestante. “Questo testimonia la vasta base della società civile che è fortemente preoccupata per l'attuazione della legge”, prosegue Salinari. “Già molti parlamentari della coalizione di governo e dell'opposizione hanno più volte espresso i loro dubbi su questa e altre norme che non sono state modificate, quindi speriamo che si possa trovere uno spazio di discussione comune. D'altronde ogni giorno che passa diventano sempre più evidenti le conseguenze di questa legge su bambini e mamme: mancato accesso alle cure mediche, all’istruzione primaria e forte esposizioni ad abusi, sfruttamento, tratta e pedo-pornografia da parte della criminalità organizzata”.

Terre des hommes (TDH) Italia onlus è una organizzazione non governativa che si occupa di aiuto diretto all'infanzia in difficoltà nei Paesi in via di sviluppo, senza discriminazioni di ordine politico, etnico o religioso. Nata nel 1989 e diventata fondazione nel 1994, TDH Italia oggi è presente in 23 paesi di tre continenti con oltre 90 progetti di aiuto umanitario d’emergenza e di cooperazione internazionale allo sviluppo, con programmi in settori quali salute di base e protezione materno-infantile, educazione di base, formazione professionale, protezione dei bambini di strada ed in conflitto con la legge, promozione dei diritti umani, attività generatrici di reddito e sviluppo delle risorse naturali. TDH Italia fa parte della Terre des hommes International Federation (TDHIF), lavora in partnership con ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea e l’ONU. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.terredeshommes.it

Milano, 2 luglio 2009

Contatti:

Raffaele K. Salinari, Presidente di Terre des Hommes, 329 2253773

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36