PRIMO PIANO LIBRI

Crescere diritti

Un libro, un progetto, un focus speciale sui diritti dei bambini. Strumenti utili per educatori, genitori, catechisti e tutti coloro che vogliono operare per la tutela dell’infanzia.
Intervista a cura di Rosa Siciliano

Mercedes Mas è una donna dai tanti interessi, dalla politica all’educazione alla pace. Impegnata nel sociale sotto vari profili, ha curato questo testo per Terre di Mezzo (Crescere diritti. Guida pratica di educazione alla mondialità, 2009). L’abbiamo incontrata per chiedere quali obiettivi si pone il progetto che l’ha condotta alla pubblicazione del testo. 

Come è nata l’idea di questo libro?

Il Progetto Crescere Diritti coinvolge 6 associazioni di Milano: Arci, Mani Tese, Celim, COE, COSV e Terre di Mezzo. Insieme hanno ricevuto un finanziamento del Comune di Milano per mettere in rete le loro diverse strategie educative per lavorare sui diritti dei bambini, cosa che fanno regolarmente, dai propri carismi e metodologie. A conclusione di questo lavoro mi è stato chiesto di raccogliere in un libro diversi strumenti didattici che queste associazioni utilizzano per lavorare su 10 Diritti in particolare: diritto alla terra, all’acqua, alla salute, al gioco, all’istruzione, a non essere sfruttati... Lo scopo è quello di rendere accessibili questi strumenti a insegnanti, educatori, animatori... 

Quali spunti interessanti possono trovare gli educatori nel libro?

Trovano strumenti diversi e materiali molto interessanti: giochi di ruolo, simulazioni, storie, testimonianze, progetti, film, drammatizzazioni, giochi... In genere lo stile è quello dell’attività dinamica, ma anche del materiale che susciti delle riflessioni. Ogni attività va accompagnata da alcune domande per la condivisione in gruppo. Si trova una buona sezione di filmografia, sitografia, bibliografia... E ogni capitolo ha degli approfondimenti e dei box con esempi di passaggio “dalla teoria alla pratica”. Questi vogliono mostrare come sia possibile passare da un momento di consapevolezza a un momento di azione per il cambiamento sociale. Spesso gli educatori non trovano il modo per fare questo passaggio.

Perchè si è scelto di offrire strumenti di ausilio proprio in ambito di diritti dei bambini?

Credi che sui diritti dei bambini si è fatto troppo, che i nostri bambini sono viziati e troppo protetti e che dovremmo lavorare di più sui doveri? Anch’io lo pensavo prima di farmi carico del progetto, ma mi rendo conto che questo sguardo è quello che abbiamo sui bambini del Nord del Mondo, che sono soltanto un 20% della popolazione. È lo stesso che quando parliamo dei diritti delle donne. Ma comunque penso che anche nel Nord ai bambini, proprio perché iperprotetti, vengono negati autonomia, crescita, gioco... E poi la nostra società del consumo mette altre catene che frenano il pensiero divergente, creativo... per non dire la salute, la libertà di movimento, l’incontro e l’aggregazione nelle grandi città... 

Quali altri progetti hai seguito finora?

Io sono spagnola e abito dal 1989 a Trezzano sN (Milano). Sono consigliere comunale verde e da 20 anni mi occupo di percorsi formativi sulla gestione dei conflitti, sulla nonviolenza, l’intercultura... Ho collaborato alla produzione di tre mostre interattive itineranti: Gli altri siamo noi (sui pregiudizi, www.casaperlapacemilano.it), Conflitti, ligiti e altre rotture (del Centro Psicopedagogico per la Pace www.cppp.it) e Spegni lo spreco, accendi lo sviluppo (sul sud e il nord dell’energia. www.spegnilospreco.it). Inoltre, con l’assoc. Pace e Dintorni ho scritto “Violenza, zero in condotta” per La Meridiana, un manuale per l’educazione alla Nonviolenza di adolescenti e adulti. Questo testo si trova anche in spagnolo.

 

Ultimo numero

L'abbraccio
LUGLIO 2019

L'abbraccio

Il Documento sulla fratellanza umana,
per la pace mondiale e la convivenza comune,
firmato ad Abu Dabhi
da papa Francesco e dal Grande Imam,
è di importanza storica.
Un dossier per capire le novità, le strade aperte,
il dialogo e le prospettive.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.25