Solidarietà agli immigrati e alla comunità senegalese

14 dicembre 2011 - I Superiori delle comunità italiane dei Missionari Comboniani

Riuniti in assemblea, a Pesaro, noi, Superiori delle 24 comunità dei Missionari Comboniani diffuse in Italia, esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà a tutti gli immigrati presenti in Italia e soprattutto alla comunità senegalese di Firenze, per la tragica uccisione dei due nostri fratelli senegalesi e delle persone rimaste ferite nell’atto criminale perpetrato contro di loro da un cittadino italiano.

Chiediamo perdono insieme a quanti operano per la convivenza pacifica di tutti nel nostro paese.

Condanniamo con forza ogni scelta e atteggiamento di natura socio-politico-economico e culturale, finalizzato a fomentare una cultura xenofoba, intollerante, di rifiuto e razzista.

Come Istituto missionario che da oltre un secolo opera tra le popolazioni africane, sia in Africa come tra gli afrodiscendenti sparsi nei vari continenti, sostenendo la ricerca della loro propria liberazione da ogni schiavitù e oppressione, di ingiustizia e di sopruso, ribadiamo la nostra determinazione ad operare attraverso le nostre comunità, sparse sul territorio italiano per la promozione di una cultura di accoglienza, di integrazione, di incontro e reciproco ascolto, alla ricerca di vita piena e abbondante (Gv 10, 10), di lavoro, di auto-realizzazione, indipendentemente da luogo, idioma, colore, popolo o religione di appartenenza.

Confermiamo la nostra comunione con tutte le comunità ecclesiali e i movimenti della società civile nel promuovere il riconoscimento dei diritti fondamentali degli immigrati presenti in Italia.

Pesaro, 14 dicembre 2011

Ultimo numero

Affare fatto
DICEMBRE 2019

Affare fatto

90 cacciabombardieri F35
14 miliardi di euro.
Una follia.
Il programma aeronautico
più costoso di tutti i tempi.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29