Le nuove vittime innocenti di mafia

22 gennaio 2014 - Tonio Dell'Olio

Come ogni anno il 21 marzo sarà dedicato alla memoria delle vittime innocenti di mafia. Quest’anno ci troveremo a Latina sabato 22 per favorire la partecipazione di cittadine e cittadini che vogliono metterci la faccia contro la malapianta delle mafie e contribuire a spingere questo Paese verso la normalità. Come ogni anno, il momento più toccante è quello della lunga lettura dei nomi delle vittime. In silenzio. Senza altre parole. Alcuni nomi molto noti e molti altri (la maggioranza) poco conosciuti. Sarebbe il caso di aggiungere anche i nomi di coloro che si sono visti sottrarre la vita dalle mafie del “traffico di carne umana” (Papa Francesco) e non sono riusciti a raggiungere coste e confini in tante parti del mondo. Bisognerà ricordare anche le vittime del cancro causato dall’inquinamento delle sostanze tossiche smaltite illegalmente nella terra dei fuochi e in tante altre parti d’Italia. Vittime anche queste. Delle mafie e delle loro complicità.  

Ultimo numero

Un mondo a colori
FEBBRAIO 2020

Un mondo a colori

Noi dobbiamo avviare processi, più che occupare spazi.
Dio si manifesta nel tempo ed è presente nei processi della storia.
Questo fa privilegiare le azioni che generano dinamiche nuove.
E richiede pazienza, attesa.
Papa Francesco, 21 dicembre 2019
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.32