#renziciripensi

6 novembre 2015 - Tonio Dell'Olio

Ci sono ormai buone probabilità che Renzi (e Padoan) ci ripensino e decidano di stralciare dalla prossima legge di stabilità la norma che prevede l’innalzamento a 3.000 euro per la spesa in contanti. Per quanto abbiano tentato di convincerci che si trattasse di una buona decisione, con tutta franchezza non ci sono riusciti. Al contrario ci sembra molto diffusa la convinzione contraria. Ovvero che chi può permettersi di girare con 3.000 euro in tasca possa essere facilitato tanto nell’evasione fiscale quanto nel riciclaggio. Al grido #renziciripensi anche la campagna Riparte il futuro (www.riparteilfuturo.it) contro la corruzione promossa da Libera e Gruppo Abele sta raccogliendo un gran numero di adesioni e, tra le altre, anche quelle del Procuratore nazionale antimafia, dell’autorità nazionale contro la corruzione, di associazioni dei consumatori e di tanti tanti altri. Anche il raffronto con le legislazioni di altri Paesi non regge. Un po’ perché anche altrove si registra la tendenza esattamente contraria, ossia ad abbassare la soglia di spesa in contanti, e poi perché forse altrove non hanno gli stessi indici e la propensione all’evasione che purtroppo registriamo dalle nostre parti. E allora firmiamo la petizione sul sito www.riparteilfuturo.it per far sapere come la pensiamo e da che parte stiamo.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36