ARTICOLO 4

Quella Pace da conquistare

Gruppo viola: Alessio R. (IPM), Carmelo V. (IPM), Tiziano G. (Don Bosco), Francesca M. (Don Bosco), Loredana M. (Boggio Lera)

Possiamo immaginare la pace come una grande  città, in cui si intrecciano tante vie e viuzze più o meno anguste o spaziose. Non è difficile perdersi in una grande città e così è parlare della pace in fondo! Da millenni se ne parla, è un’idea e un concetto molto antico: dai romani stanchi della guerra civile alla cultura Zen orientale, passando per la Grecia antica. È proprio nella mitologia greca che troviamo le Ore, considerate custodi dell’Olimpo: il loro scopo era quello di garantire il rispetto delle leggi morali; Eunomia sanciva legalità, Diche amministrava la giustizia, Eirene regolava la pace. Insomma, facevano in modo che la vita procedesse tranquillamente. Per quanto il mondo greco antico possa sembrare distante a noi, esso ha plasmato la cultura moderna occidentale e ha segnato lo sviluppo della civiltà come la conosciamo oggi. Il termine “pace” ha un significato molto ampio e può essere definito in modo diverso da ogni singolo individuo. È allora possibile che non vi sia una pace perenne e duratura, a causa delle differenti interpretazioni da parte dell’uomo? Ma se non siamo in grado di essere liberi, come possiamo raggiungere una condizione di serenità? La pace è un diritto che ogni uomo, donna, giovane deve perseguire e raggiungere. Pace significa giustizia,

tregua, nonviolenza, agire in modo giusto e corretto. La bandiera della pace nasce in Italia e in essa vi sono i sette colori dell’arcobaleno - proprio come dopo un temporale, quando dalla finestra osserviamo l’orizzonte e notiamo l’arco colorato che segna la fine della pioggia, l’arrivo del cielo sereno e del sole. La luce, ecco, questa deve essere la nostra speranza! Per un domani migliore, per vivere insieme in armonia. È proprio la fiducia nelle nostre capacità e negli altri a rendere possibile il conseguimento della condizione di pace, che esiste solo quando tra gli uomini regna amore e fratellanza. Pace è anche quando due persone si amano e stanno bene l’una con l’altra; è l’unione tra un uomo e una donna determinati a creare una famiglia, culla di vita e di amore, prima educatrice alla pace poiché insegna ai figli a rispettare e aiutare il prossimo. La comunità sociale deve ispirarsi al valore fondamentale dell’amore affinché viva in una condizione di equilibrio. Ogni giorno ci sono continue guerre per la libertà, per la conquista dei territori, per sradicare un qualche male – tutti pretesti per coprire l’enorme interesse economico che deriva dagli infiniti combattimenti. La pace è un cammino, una conquista, un obiettivo che tutti gli uomini devono raggiungere per essere felici. Ciò va costruito seguendo valori importanti quali la verità, il rispetto e la solidarietà. Tutti gli uomini hanno il compito di impegnarsi a vincere la battaglia contro l’odio, l’oppressione, la violenza e la guerra, devono imparare ad amare il prossimo e pone come primo scopo il bene degli altri al fine di raggiungere serenità e tranquillità. Ma forse il conflitto più grande è quello che si ha con la propria persona. Il nostro turbamento interiore porta infelicità e incapacità di stare in compagnia. Che speranze abbiamo di avere buoni rapporti con gli altri se siamo i primi a non essere felici? Stare in pace può essere stare seduti in silenzio a riposarsi dopo una lunga giornata o far partire il cd della nostra band preferita, o ancora leggere un libro, giocare a pallone , semplicemente dormire. In fin dei conti non è un’utopia, ma una realtà da diffondere perché tristemente assente in molte vite.

Quando si è in pace, si sta bene, non si riesce a fare a meno di sorridere e sentirsi soddisfatti. Fondamentale è partire da noi per rendere il nostro mondo migliore: “Se vogliamo costruire la pace nel mondo, costruiamola in primo luogo dentro ciascuno di noi Non possiamo sperare di cambiare il mondo senza prima cambiare noi stessi – perché anche noi siamo parte del mondo, no?

Ultimo numero

Affare fatto
DICEMBRE 2019

Affare fatto

90 cacciabombardieri F35
14 miliardi di euro.
Una follia.
Il programma aeronautico
piĆ¹ costoso di tutti i tempi.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29